Oceano

OCEANO

COSTA D'OCEANO

L’oceano ( 海 Umi ) È un enorme specchio d’acqua che separa l’isola di Paradis dal continente controllato da Marley.

L’oceano copre circa il settanta percento della superficie del pianeta. A differenza dei laghi e dei fiume di Paradis Island, l’oceano è composto da acqua salata. In esso vi sono anche molti tipi di pesci  e altre forme di vita che non si possono trovare sulla terra ferma, dentro alle mura.

PASSATO

Negli anni precedenti alla Grnde Guerra dei Titani, il 145° Re dela famiglia Fritz attraversò l’oceano dalla terra ferma fino all’isola di Paradis. In questa terra trasferì la capitale di Eldia, così facendo si lasciò i conflitti e la Grande Guerra alle spalle. Nel corso della guerra molti furono i cittadini con il bisogno di scappare per raggiungere il nuovo territorio, ma solo i ricchi potevano permettersi il viaggio. Solo la metà delle navi che hanno attraversato il mare è arrivata sana e salva  a Paradis.

Negli anni successivi alla geurra, le autorità di pubblica sicurezza della nuova nazione di Marley attraversarono numerose volte l’oceano fino al confine di Paradis. Questo per arrivare ad una avamposto dove i cittadini Eldiani indesiderati vengono trasformati in Titani senza mente (diciamo titani non intelligenti) e lasciati vagare per l’intera isola.

In qualche modo, un uomo della famiglia Arlert arrivò a possedere un libro che rivelava i segreti geografici del mondo oltre le Mura, compresa l’esistenza del mare. Alla fine, questo libro fu dato questo libro a suo nipote Armin Arlert, una volta sfogliato il libro Armin fu estasiato dal contenuto tanto che, vedere l’oaceano, diventò il suo sogno di tutta la vita.

 

Armin condivise i segreti del libro con il suo amico Eren Jeager e ,insieme , mantenNero le speranze che un giorno avrebbero visto l’oceano e il mondo oltre le mura, anche se Eren alla fine smise di parlare di questo sogno per non condizionare la scelta di Armin per quanto riguarda il Corpo.

STORIA

Nell’anno 851, il Corpo di Ricerca parte per una spedizione al di là del Wall Maria per la prima volta in sei anni. Dopo aver seguito le tracce di un titano strisciante per terra raggiungono il sito in cui i Marleiani trasformano gli Eldiani in Titani, insediato, ai margini dell’isola. In quel momento, Eren e Armin finalmente videro l’oceano, tanto sognato, per la prima volta.

Dopo il ritorno dei Guerrieri Marleiani nella terraferma continentale, l’oceano diventa un campo di battaglia tra Marley e le forze alleate medio-orientali.  La marina di Marley nel corso dei quattro anni è riuscita ad ottenere l’egemonia sui mari, respingendo la flotta degli alleati fino alla loro posizione iniziale a Fort Slava. Tuttavia, l’abilità navale di Marley mostra una significativa debolezza durante la guerra, perdendo più della metà della sua flotta durante i quattro anni di conflitto.

FORT SLAVA

Esso è una fortezza delle forze alleate medio-orientali vicino alla costa della terraferma continentale. Fort Slava è pesantemente fortificata con artiglieria anti-titano.

DESCRIZIONI

Fort Slava è una fortezza in cima a un’alta collina circondata da mura. Il muro più basso (esterno) è armato di mitragliatrici, quello più alto (interno) invece con artiglieria anti-titano, un arma che ha la capacità di uccidere un qualsiasi titano di qualsiasi dimensione, in un solo colpo.

Esso è collocato in una posizione molto strategica. Questa posizione (sopra alla collina) domina il porto e permette a chi vi è dentro di individuare i nemici da lontano, impedendo cosi la possibilità di  compiere un attacco a sorpresa.

In esso vi sono inoltre  tre binari ferroviari interconnessi tra loro, essi racchiudono il forte tra le mura,  vari binari  oportano all’interno del forte. Questi binari trasportano un treno blindato equipaggiato con artiglieria anti-Titano estremamente letale.

Durante la battaglia di Fort, i candidati al passaggio di poteri per diventare Guerrieri scavano trincee nel paesaggio intorno alla fortezza oltre il muro esterno, permettendo cosi ai soldati di attaccare le difese Alleate da una posizione coperta.  La battaglia danneggia notevolmente il forte. L’attacco aereo ha devastato parti del muro esterno, oltre a rovinare molti edifici all’interno.